NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

La legge, denominata EU Cookie Law (legge europea sui cookies), è un'ammenda ad alcune precedenti direttive (precisamente del 2002) sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. In Italia è stata approvata con il decreto legislativo 69/2012 e 70/2012 ed è in vigore dal 2 giugno 2015.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il testo integrale della legge al seguente indirizzo: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/ALL/?uri=CELEX:32002L0058 e il sito del Garante sulla Privacy all'indirizzo: http://www.garanteprivacy.it.

POLITICA DELLA QUALITÀ E DELLA RESPONSABILITÀ SOCIALE

Rev. 4 del 14.07.21

La Cooperativa Sociale Onlus La Sveglia ha deciso di sviluppare un Sistema di Gestione della Qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015.

La Cooperativa La Sveglia intende tenere sotto controllo tutti i processi dell’Organizzazione, ottenere una maggiore efficienza ed efficacia nell’erogazione dei servizi, incrementare la soddisfazione dei Clienti/Committenti tramite il rispetto dei requisiti contrattuali e delle ulteriori aspettative, tenere costantemente sotto controllo e codificare i processi relativi alla gestione del rapporto fra i soci lavoratori, dipendenti, collaboratori e la Cooperativa.

I criteri, sulla base dei quali la direzione predispone la politica per la qualità sono i seguenti.

- Formalizzare l’impegno a soddisfare i requisiti derivati dalle esigenze e aspettative delle parti interessate, con particolare   riferimento ai dipendenti e ai clienti, specificando anche il livello di soddisfazione che s’intende raggiungere e utilizzando strumenti quali interviste strutturate e questionari di soddisfazione.

- Formalizzare l’impegno a migliorare continuamente l’efficacia del sistema, andando anche oltre quanto richiesto dalle norme; riportando quali siano le risorse impegnate e definendo il tipo e la misura dei miglioramenti attesi.

- Individuare le esigenze di sviluppo del personale e i contributi potenziali dei fornitori e dei collaboratori esterni impiegati nelle attività aziendali.

- Delineare lo scenario e predisporre il quadro di riferimento nell’ambito del quale definire e riesaminare gli obiettivi per la qualità.

Intendiamo inoltre rendere evidente il nostro impegno in ambito etico e sociale, dichiarando in questa sede la totale aderenza della Cooperativa Sociale Onlus La Sveglia:

  • a tutti i requisiti delle norme di riferimento UNI EN ISO 9001:2015;
  • alle Convenzioni dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO);
  • alla Convenzione delle Nazioni Unite dei Diritti del bambino;
  • alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani;
  • a tutte le Leggi nazionali ed internazionali in materia, ivi inclusi il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., relativo alla salute e sicurezza sul posto di lavoro e il D.Lgs. 196/03 e s.m.i., in materia di riservatezza e trattamento dei dati personali;
  • alle norme di comportamento definite all’interno del proprio Codice Etico;
  • al CCNL Cooperative Sociali del 21-05-2019

Lo scopo che la Cooperativa si persegue è rappresentato sia dal miglioramento delle condizioni di salute, sicurezza e benessere delle maestranze sia dal mantenimento di livelli ottimali di tutti i processi gestionali che riguardano la nostra attività.

Il nostro impegno è quello di applicare un Codice Etico senza conformarsi semplicemente a leggi o regolamenti governativi, ma di accogliere pienamente tali prescrizioni e di renderle ulteriormente migliorative. Pertanto, la nostra Organizzazione, per sentirsi ed essere un’Azienda “Socialmente Responsabile” s’impegnerà ad applicare, promuovere e verificare le seguenti direttive (sia internamente alla propria realtà, sia esternamente presso i propri fornitori e stakeholders):

  • astenersi dall’impiegare bambini lavoratori di età inferiore ai 15 anni;
  • astenersi dall’impiegare i giovani lavoratori e, se del caso, assicurare che i giovani lavoratori (età tra i 15 e i 18 anni) non vengano esposti a situazioni rischiose, pericolose o nocive e che essi possano proseguire con profitto il loro percorso scolastico; l’azienda, in questo caso, garantisce che per nessun motivo la somma del tempo trascorso a scuola, a lavoro e il tempo di spostamento superi le 10 ore;
  • garantire che i contratti di apprendistato siano utilizzati nel completo interesse del lavoratore ed in collaborazione con enti di formazione, in accordo alla legislazione vigente;
  • astenersi dal dare sostegno o ricorrere al lavoro forzato e obbligato, evitando di trattenere documenti, quote di salario o benefit al fine di forzare il personale a continuare a lavorare per l’azienda;
  • lasciare libero il personale di abbandonare il luogo di lavoro al termine della giornata lavorativa e di porre fine al contratto di lavoro secondo le regole stabilite dal Contratto Collettivo Nazionale di lavoro;
  • astenersi dal dare sostegno al traffico di esseri umani;
  • stabilire procedure per la raccolta e risoluzione delle segnalazioni provenienti dai nostri dipendenti in merito a problematiche di responsabilità sociale;
  • garantire un luogo di lavoro salubre e sicuro, realizzato con misure per la prevenzione di incidenti e danni alla salute, sia nel corso del lavoro che in seguito ad esso;
  • garantire che tutto il personale, anche di nuova assunzione, riceva una formazione regolare e documentata in materia di salute e sicurezza;
  • stabilire sistemi per individuare, evitare ed affrontare potenziali rischi per la salute e la sicurezza;
  • garantire la fornitura di Dispositivi di Protezione Individuale volti a proteggere i lavoratori dai rischi residui connessi all’attività lavorativa che non è stato possibile eliminare alla fonte ( comprendendo anche i DPI necessari per contrastare il rischio Pandemia);
  • prendere in considerazione tutti i rischi derivanti dal lavoro espletato da lavoratrici incinte o neomamme per ridurre qualsiasi rischio per la loro salute e sicurezza;
  • garantire al personale bagni puliti, accesso all’acqua potabile e locali salubri per l’eventuale consumo di cibo;
  • garantire al personale la possibilità di lasciare il lavoro in caso di serio imminente pericolo senza chiedere il permesso alla cooperativa;
  • riconoscere il diritto ai lavoratori alla contrattazione collettiva e alla libera associazione (compresa la nomina delle rappresentanze sindacali);
  • garantire che i rappresentanti dei lavoratori non siano soggetti a discriminazioni;
  • garantire la non applicazione di forme di discriminazione in relazione all’assunzione, alla retribuzione, alla formazione, alla promozione, al licenziamento e/o al pensionamento;
  • garantire al personale il diritto di seguire pratiche o esigenze legate alla razza, ceto, nazionalità, religione, invalidità, sesso, orientamento sessuale, età, appartenenza sindacale o affiliazione politica;
  • ostacolare comportamenti o gesti che sono sessualmente coercitivi, minacciosi, offensivi o volti allo sfruttamento dei lavoratori;
  • astenersi dal sottoporre il personale a test di gravidanza;
  • garantire che non avvenga il ricorso a punizioni corporali, coercizione mentale o fisica, violenza verbale nei confronti dei lavoratori;
  • rispettare l’orario di lavoro previsto dalle leggi, garantendo al personale almeno 1 giorno di riposo settimanale;
  • garantire la volontarietà del lavoro straordinario e la sua remunerazione maggiorata rispetto all’orario standard in accordo al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro;
  • garantire che i salari e le indennità retributive siano erogati in forma comoda per la riscossione da parte del lavoratore e nell’applicazione totale delle norme previste dal Contratto Collettivo Nazionale di categoria;
  • garantire che le buste paga siano chiare e comprensibili ai lavoratori ed impegnarsi a fornire, in caso di richiesta da parte del lavoratore, tutte le informazioni possibili;
  • garantire che il salario pagato è sufficiente a soddisfare i bisogni primari del personale, oltre a fornire un ulteriore guadagno discrezionale;
  • garantire che le trattenute sul salario non sono a scopo disciplinare, se non nelle forme previste dal Contratto Collettivo nazionale di categoria;
  • astenersi da accordi di sola manodopera, contratti consecutivi a breve termine e/o programmi di falso apprendistato;
  • dialogare in maniera aperta con tutte le parti interessate esterne ed interne, promuovendo tra i fornitori, gli appaltatori e sub-fornitori la diffusione e l’adozione dei principi di responsabilità sociale.

La nostra organizzazione si assumerà il compito di motivare, coinvolgere e guidare tutto il proprio personale promuovendo la formazione a tutti i livelli, per migliorare la professionalità ed arricchire le conoscenze e la gratificazione del personale stesso, affinché ognuno possa esprimere la massima potenzialità ed assumere un ruolo attivo e di elevata realizzazione.

Riportiamo di seguito gli obiettivi generali riferibili alla mission aziendale, riservandoci di individuare gli obiettivi annuali specifici completi di indicatori, tempi e modalità di verifica in sede di Riesame della Direzione.

Obiettivi Generali

  1. Garantire ai soci la continuità occupazionale e le migliori condizioni economiche e professionali compatibili con il mercato; migliorando la loro condizione di cittadini; sviluppare la loro partecipazione alla gestione della Cooperativa e alla vita sociale.
  2. Realizzare la massima economicità ed efficienza della gestione, per ottenere risorse da destinare innanzi tutto agli investimenti e al rafforzamento patrimoniale.
  3. Implementare le attività della Cooperativa attraverso l’acquisizione di nuovi clienti anche grazie all’unione in forma consortile con altre realtà locali.
  4. Diventare una realtà di riferimento territoriale in materia di servizi assistenziali.
  5. Incrementare la forza lavoro offrendo opportunità lavorative in un territorio altamente svantaggiato.
  6. Soddisfare al meglio la domanda di servizi sanitari, sociali, assistenziali ed educativi coniugando professionalità ed efficienza con il rispetto della soggettività degli Utenti.
  7. Garantire la qualità dei servizi erogati tramite la crescita professionale dei Soci lavoratori da implementare tramite la formazione professionale.

La presente Politica è documentata, implementata, mantenuta attiva, comunicata e resa disponibile a tutto il personale che lavora per la Cooperativa Sociale ONLUS La Sveglia o per conto di essa ed al pubblico, anche mediante la pubblicazione sul proprio sito internet dove ha riservato una sezione dedicata e aperta alle comunicazioni esterne, ai momenti formativi aziendali, alla partecipazione a convegni o incontri sui temi della responsabilità sociale.

La Cooperativa, inoltre, intende dimostrare la propria volontà a dialogare con tutte le parti interessate (lavoratori, sindacati, fornitori, organizzazioni non governative, autorità pubbliche, enti locali).

 

Varzi, 14.07.2021

 

Il Presidente

Colombi Valeria

 

 

DOWNLOAD:

MANUALE DELLA QUALITÀ secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015 (13/07/2011)

Cooperativa La Sveglia Onlus

“La Sveglia” è una Cooperativa di tipo A nata nel 2010, costituita da persone eterogenee che condividono obiettivi comuni senza fini di speculazione privata. Opera in ambito sociale con attività di tipo educativo e socio-assistenziale, gestisce servizi in strutture residenziali e sul territorio, avvalendosi della collaborazione e della professionalità di personale qualificato.

Contatti

logo Cooperativa La Sveglia
  Via L. Mazza, 6 - 27057 Varzi (PV)
  Tel.: +39 0383544832
  Mail: lasveglia1@yahoo.it

 

Certificazioni

 

COOPERATIVA LA SVEGLIA È CERTIFICATA DAL 16/11/2011 SECONDO LA NORMA
UNI EN ISO 9001:2015
Il sistema di gestione della qualità, sempre sottoposto a costante revisione, garantisce alle azioni della Cooperativa il massimo controllo e la massima trasparenza.
Il Sistema di Gestione per la Qualità certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015 riguarda esclusivamente le seguenti attività:
Erogazione di:
  • Servizi di Coordinamento di Struttura;
  • Servizi Socio Assistenziali, Sanitari, presso Strutture Residenziali per Anziani e Disabili;
  • Servizi per la prima infanzia;
  • Servizi e attività socio-terapeutiche e educative rivolte a persone con problemi di dipendenza.